Spaccatesta #2

il contadino scaltro

Un crudele barone chiama uno dei suoi contadini e gli dice:
“Ho deciso che su questo appezzamento metterò cinque file da quattro piante  di olivo; ogni pianta costa 10 ducati, tieni 100 ducati, comprale e mettile”.
“Padrone, ma per comprare 20 ulivi servono 200 ducati!”
“Villico, osi forse contraddirmi? Non ho detto “20 ulivi”, ho detto “cinque file da quattro piante” e so che 100 ducati sono più che sufficienti.

Ora aguzza l’ingegno, perchè tornerò qui tra una settimana, e se non troverò cinque file da quattro piante di olivo ti farò tagliare la testa!
Una settimana dopo il barone torna, osserva e dice:

“Bene, ci sei riuscito! Se tu non fossi stato così arrogante, forse, a questo punto ti avrei regalato un ducato, ma dovrai accontentarti di un bicchiere di vino. Tieni, bevi alla salute dei potenti!”

…come aveva fatto il contadino ad accontentare il barone, spendendo solo 100 ducati?

La soluzione di questo spaccatesta la troverete nel prossimo numero della Rivista.

SOLUZIONE DELLO SPACCATESTA #1
L’ agente 009 rispose “SETTE”. 
La risposta alla parola d’ordine doveva essere il numero di lettere della parola proposta infatti:
“dodici” è una parola di sei lettere,
“dieci” di cinque,
“otto” di quattro
“quattro” ha sette lettere. 

Limuskintzy è uno dei tanti pseudonimi usati da Boris Nicolajevic Karakol (ammesso che questo sia il suo vero nome).
Esperto in decrittazione di codici segreti ha lavorato a lungo per il KGB; dopo il crollo dell’Unione Sovietica è andato in pensione, ed arrotonda la misera somma ricevuta pubblicando giochetti ed indovinelli logico-matematici.


Iscriviti alla Newsletter di Latina Città Aperta

* campo obbligatorio
/ ( dd / mm )
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *