Opposti di Donatella Bisutti

Opposti

Già l’ora del risveglio
ma la luna ancora
a specchiarsi alta e piena
sulle acque
una coda di geco la sua scia lucente
Era la Notte
Anche se al bordo estremo già
il cielo s’inrosava
pallida e delicata guancia
petalo fragile
Ed era il Giorno
Niente li divideva
un indefinito confine
uno sfumato
eppure
Notte e Giorno
una di fronte all’altro
eran gli Opposti.

Donatella Bisutti

Donatella Bisutti, è poetessa, narratrice, saggista. È  nata nel 1948 a Milano, dove vive. E’ giornalista professionista. Ha collaborato in particolare alla collana I grandi di tutti i tempi (Mondadori) con volumi su Hoghart Dickens e De Foe e ha tenuto per otto anni una rubrica di poesia sulla rivista Millelibri (Giorgio Mondadori editore). Di poesia ha pubblicato tra l’altro  Inganno Ottico, Guanda, Premio Montale Inedito,pubblicato in Francia col titolo Le Leurre Optique, Editions Unes, trad. Bernard Noël; Colui che viene, Interlinea, Premio Camposampiero per la poesia religiosa e premio della Giuria Davide Turoldo; The Game, Gradiva New York; Rosa Alchemica, Crocetti, Premio Camaiore, Premio Lerici Pea, Premio Laudomia Bonanni; Un amore con due braccia, Lietocolle, Premio Alda Merini; Dal buio della terra, Empiria, Premio Lyons della Critica e menzione speciale Premio Pontedilegno; Duet of Life , Yumpa, Kyoto; il romanzo Voglio avere gli occhi azzurri , Bompiani e il saggio La poesia salva la vita,  Oscar Mondadori e Tascabili Feltrinelli; i libri per introdurre i ragazzi alla poesia L’Albero delle Parole, Le parole Magiche e La Poesia è un orecchio (tutti Feltrinelli Kids).

Fresia Erésia è l’eteronimo dietro il quale si cela una poetessa eretica per vocazione, un animo sensibile che ha trovato libera espressione solo attraverso la scrittura poetica.
Pensare in versi sciolti è ciò che le riesce meglio: poesie, aforismi e suggestive metafore per lo più si perdono tra nuvole di pensieri e solo a volte si fermano sulla carta per restare.
Scoperta per caso da un anziano poeta che era in cerca della sua Musa, Fresia viene riconosciuta per alcuni versi giovanili come un talento naturale del genere “diamante grezzo non ancora lavorato”.
La poetessa è solita affermare però che il peggio che le potrebbe capitare sarebbe proprio di finire sfaccettata su commissione da un talent scout seriale, per questa ragione mantiene l’anonimato e non si mostra mai in pubblico.


Iscriviti alla Newsletter di Latina Città Aperta

* campo obbligatorio
/ ( dd / mm )

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *