Diritto di ReCesso: I Leggings

Emiliano “Emy” Miliucci, è l’Autore di questa rubrica di riflessioni e narrazioni, all’insegna dell’ironia e della ricerca dei paradossi quotidiani, intitolata “Diritto di ReCesso”.
Precisiamo che l’Autore, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, ha espresso la volontà di inserire, quale icona della Rubrica, l’immagine del luogo principe della sua attività speculativa.

Io esco.
Ti lascio un compito.

Devi andare con le bambine a comprare un paio di leggings blu a testa.

UN PAIO DI LEGGINGS BLU.

Un compito infame.

Intanto per un uomo blu e’ tutto quello che va dal bianco sporco al nero chiaro.

Per una donna no.

Deve essere QUEL blu, nello specifico Blu Satomi.

I pantaloni devono essere dell’esatto pantone dei capelli di Satomi l’amico di Mirko dei Bee Hive, che amico amico ma intanto Licia se l’e’ fatta.
Poi ci sarebbe tutta una monografia sul concetto di leggings ma sarebbe troppo.

I negozi di abbigliamento li hanno progettati gli stessi che organizzavano i rave party negli anni 90.

Luci sparate, aria stantia e niente che possa essere riconducibile ad una finestra che dopo 5 minuti sei in ipossia e cominci a vedere Mirko dei Bee Hive che canta “Baby I love you” e i puffi che puffano le puf bacche in giro per il negozio.

I panni per i bambini hanno le etichette. Io adesso non dico che ci devono scrivere sopra MARTA o CARLOTTA ma almeno figlia maggiore o figlia minore.
Comunque i leggings sono 8/10 anni. Io ho una figlia di 8 e una di 10 quindi ne compro 2 uguali ed e’ fatta.

Seee

Senti i discorsi delle mamme e vai in crisi.

– Mia figlia ha 8 anni ma veste 10/12 anni.
Da OVS.
Invece da H&M veste 4/6 anni.
Da UPIM invece veste e=mc quadro sotto radice.

Quindi devi provarglieli.
Ma i camerini li nascondono.
E quando tua figlia ti dice papa’ prendimene un paio piu’ grandi non trovi mai la strada per tornare ai camerini. Perche’ oltre che nasconderli li spostano.

E tu vaghi.

E quando finalmente decidi di andare in cassa, stanco sudato,in preda ai dubbi piu’ totali riguardo il colore e la taglia dei pantaloni tua figlia ti fa:

– Papa’, posa tutto. Devo andare al bagno.

Urgentementissimamente.

L’unica consolazione e’ che di tanto in tanto vedevo un tipo stanco, smagrito ingobbito e imbiancato che girava per il negozio.
2 paia di leggings in una mano una foto di Satomi nell’altra.
Ho pensato, ammazza come sta messo male quello.

Solo dopo un po’ ho realizzato, che quei negozi li, sono pieni di specchi….

Emiliano nasce a Latina sotto il segno del Sagittario.
Secondo Paolo Fox è una persona solare, fedele, ironica ma che tende agli sbalzi d’umore.
Per i nati nella terza decade di Novembre Il colore preferito è il celeste il numero è il 7.
(Però Paolo Fox non ci prende spesso, infatti a me piace il blu e il mio numero fortunato è il 7815).
Uomo coraggioso che da sempre convive con l’orribile pregiudizio che la gente gli ha attaccato addosso e cioè quello di essere un sex symbol e quindi solamente un involucro senza cervello.
Da sempre impegnato nel sociale si batte per il riconoscimento dei diritti dei cervelli degli uomini molto belli.
Come nella migliore tradizione dei Play Boy, ha 3 donne.
Due giovanissime e molto belle, hanno il suo stesso cognome e ricoprono il ruolo di figlie. La terza, quella meno giovane è una sorta di compagna-coinquilina-moglie co.co.pro. Anche lei impegnata nel sociale presiede un’associazione per il recupero degli uomini che credono di essere molto belli ma stupidi e che in realtà non sono per niente belli.
Nel tempo libero adora lavorare mentre nella vita generalmente va in bicicletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.