Parole nella nebbia

Viaggio fra le parole perdute


cicisbeo

cicisbeo s. m. v. intr. [der. di secolo; cfr. le espressioni ant. cavar del secolo «togliere di cervello» e esser fuori del secolo «aver perduto l’intelletto»] (io trasècolo, ecc.; aus. essere o avere). – Essere fuori di sé per grande meraviglia o stupore. È usato per lo più in espressioni enfatiche, spesso scherz.: io trasecolo!cose da far trasecolaretrasecolò come spaventato da un’improvvisa apparizione (Deledda). ◆ Part. pass. trasecolato, anche come agg.: essere, restare, apparire trasecolato.

dal vocabolario Treccani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.