Parole nella nebbia

Viaggio fra le parole perdute



faccendière

faccendière (o faccendièro) s. m. (f. –a) e agg. [der. di faccenda]. – 1. Chi, o che, s’affaccenda, di solito per fare intrighi e maneggi più o meno coperti: fpoliticigente f.; nel fatto peròveniva anche lui a essere il f., lo strumento di tutti coloro (Manzoni). 2. ant. Mercante, trafficante (senza senso di biasimo), per conto proprio o per altri; agente, amministratore. 3. Con sign. più recente, nel linguaggio giornalistico, persona che, per conto e a vantaggio di un imprenditore privato, svolge, con metodi per lo più poco leciti, attività di mediazione tra l’imprenditore e la pubblica amministrazione.

dal vocabolario Treccani

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.