“COCCI MOUNTAIN STRING BAND” IN CONCERTO

LA GRANDE MUSICA COUNTRY AL CIRCOLO CITTADINO DI LATINA:

“COCCI MOUNTAIN STRING BAND”  in concerto  SABATO 19 MAGGIO ore 21,15

Spesso, risuona nei nostri discorsi, la frase : “A Latina non si fa nulla, non c’è mai nulla da fare, non ci sono concerti validi, occasioni di incontro, cose di qualità!”  Quante volte abbiamo sentito questo tipo di considerazioni? Tantissime!  A volte, però, veniamo smentiti dai fatti  perché nella nostra città, per fortuna, esistono ancora associazioni “barricadere” che, senza finanziamenti pubblici continuano a proporre spettacoli di grande caratura culturale.

L’associazione “Hellzapoppin’” è sicuramente una di queste. 

Nata due anni fa, dalle ceneri del “Folk Club Latina” ci ha regalato rassegne del calibro di “Ecomusica” e del festival del Beat, che lo scorso anno ha fatto il pieno di presenze nel Parco Falcone e Borsellino.  Il concerto del Solstizio d’inverno e l’esibizione dei Gang , lo scorso febbraio.  Sabato 19 maggio invece torna a proporci, nella Sala concerti del Circolo Cittadino,  un appuntamento live dedicato alla musica tradizionale americana., con la band romana: “COCCI MOUNTAIN STRING BAND”, una delle più significative formazioni italiane per quanto riguarda la musica popolare targata U.S.A. .

Ne ripercorriamo in queste poche righe la storia:

Il Gruppo nasce all’ombra del Monte dei Cocci di Testaccio due anni fa, per mano di tre giovani musicisti appassionati di musica etnica. Il progetto che mettono in piedi vuole esplorare le radici della musica popolare americana, quella che si sviluppa negli ultimi due secoli, attraverso un “melange” di stili e provenienze diverse.
I tre musicisti affrontano melodie secolari e classici senza tempo suonando strumenti a corda tradizionali ed esplorando musiche che hanno la loro origine nei territori orientali degli Stati Uniti (West Virginia, Pennsylvania, Kentucky, Tennessee, North Carolina etc) attraversati dalla catena montuosa degli Appalachi.
In questi monti si è sviluppata nei secoli, la colonizzazione di irlandesi e scozzesi che hanno portato in dote all’America la loro musica, che si è trasformata in poco tempo (mischiata con altre influenze) in “Old Time music” (letteralmente “Musica dei tempi antichi”) che è diventato il termine con cui è riconoscibile la musica “stelle e strisce”!
Questo “melting pot” nel tempo si è ulteriormente evoluto, mischiandosi anche con la tradizione afro-americana, dopo l’abolizione della schiavitù e con altre sonorità provenienti da altri paesi.  Nei primi del ‘900, l’Old time music ha avuto ancora una grande rivoluzione che ha dato vita a nuovi generi musicali come il ”bluegrass” (anni trenta), ”la canzone sindacale” (anni trenta e quaranta), la country music (anni cinquanta) e la canzone di protesta (anni sessanta) ed ancora oggi sta avendo altre trasformazioni.
Queste quindi sono le sonorità musicali in cui si muove la Cocci Mountain String Band.

La Band inizialmente si è consolidata all’interno della Scuola di Musica Popolare di Testaccio, dove ha tenuto le sue prime esibizioni. In seguito si è esibita in palcoscenici molto più prestigiosi ed ha cominciato le sue collaborazioni con i più grandi musicisti italiani nell’ambito della musica country come, ad esempio Mariano De Simone.  Fanno parte del gruppo il grande violinista Andrea Verde, già noto agli appassionati per essere il fondatore della band di musica celtica: “That’s all folk band”con cui ha tenuto concerti in Italia ed all’estero, il bravissimo chitarrista Alessandro Garramone, vero e proprio “motore pulsante” della band ed infine il cantante, mandolista e banjoista, Matan Rachlitz.  La musica proposta dalla Cocci mountain String Band è rigorosamente acustica e ripercorre alcuni standard, cantati e strumentali, appartenenti allo sterminato repertorio americano.

Potrete ascoltare sabato: indiavolate danze e fiddle tunes, come ad esempio “Seneca Square dance” ma, anche, intense ballate che appartengono al folclore di derivazione europea, come la bella “Shady Grove”.

Altro non voglio aggiungere per non guastarvi la sorpresa! 

Il biglietto costa solo 10 euro e si può trovare in prevendita presso il negozio di dischi di Latina, Freak Out (Corso Matteotti 63).

Data la qualità e la bravura dei musicisti vi consigliamo di non mancare a questo concerto!

[tminus t=”19-05-2018 21:15:00″ style=”carbonlite” before=”<p>Mancano a questo evento:</p>”  omitweeks=”true” days=”giorni” hours=”ore” minutes=”min” seconds=”sec”/]

 


 

 

 

 

 

Condividi
  • 28
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *