Diritto di ReCesso: Lo Shampoo

Emiliano “Emy” Miliucci, è l’Autore di questa rubrica di riflessioni e narrazioni, all’insegna dell’ironia e della ricerca dei paradossi quotidiani, intitolata “Diritto di ReCesso”.
Precisiamo che l’Autore, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, ha espresso la volontà di inserire, quale icona della Rubrica, l’immagine del luogo principe della sua attività speculativa.

Una delle conseguenze del condividere la doccia con tre donne, e’ che all’interno del box sono presenti infiniti prodotti detergenti.

Shampoo per capelli grassi, unti, ricci, lisci, vaporosi, secchi, capelli esistenzialisti, neorealisti, surrealisti e anche aziendalisti. Balsami, creme, acquaragia, acido, pozioni magiche, droghe sintetiche e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.

Io ovviamente allungo il braccio e uso la prima cosa che capita a tiro.

Puo’ serenamente capitare di lavarmi la testa con l’antirughe o di ritrovarmi con i peli del culo setosissimi che la Ferragni scansate proprio, perche’ magari uso uno shampoo ottenuto distillando il sangue di vergini del nord del Congo.

Ieri Marzia, in preda all’ira e’ venuta da me brandendo un tubetto di shampoo.

– Stai per caso utilizzando questo preziosissimo shampoo ottenuto cremando salmoni vergini del Madagascar per lavarti i piedi??? Considera che costa molto di piu’ di te.
– Po esse!

– Ecco!!! Devi finirla! Sei sempre il solito superficiale. Il sapone per te e’ quello che sta nel ripostiglio in flaconi da 5 litri che costa 20 centesimi al gallone!!!!

Ecco.

Mi sa che per il cane, spende di piu’.

Ma di certo il cane, non ha un culo setoloso come il mio…

Emiliano nasce a Latina sotto il segno del Sagittario.
Secondo Paolo Fox è una persona solare, fedele, ironica ma che tende agli sbalzi d’umore.
Per i nati nella terza decade di Novembre Il colore preferito è il celeste il numero è il 7.
(Però Paolo Fox non ci prende spesso, infatti a me piace il blu e il mio numero fortunato è il 7815).
Uomo coraggioso che da sempre convive con l’orribile pregiudizio che la gente gli ha attaccato addosso e cioè quello di essere un sex symbol e quindi solamente un involucro senza cervello.
Da sempre impegnato nel sociale si batte per il riconoscimento dei diritti dei cervelli degli uomini molto belli.
Come nella migliore tradizione dei Play Boy, ha 3 donne.
Due giovanissime e molto belle, hanno il suo stesso cognome e ricoprono il ruolo di figlie. La terza, quella meno giovane è una sorta di compagna-coinquilina-moglie co.co.pro. Anche lei impegnata nel sociale presiede un’associazione per il recupero degli uomini che credono di essere molto belli ma stupidi e che in realtà non sono per niente belli.
Nel tempo libero adora lavorare mentre nella vita generalmente va in bicicletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.