7 Giugno: Andrew Hardin, Chris Buhalis & Paolo Ercoli in concerto a Latina


ANDREW HARDIN, CHRIS BUHALIS & PAOLO ERCOLI IN CONCERTO:
la grande musica americana a Latina


7 GIUGNO 2019, SALA CONCERTI DEL CIRCOLO CITTADINO –
ORE 21,15

Non capita spesso, e non è affatto scontato, pur constatando che alcuni capoluoghi di solide tradizioni culturali vantano una grande continuità e qualità di proposte, che una città di provincia esca dal ghetto del provincialismo ospitando spettacoli dal respiro internazionale.
Spesso le associazioni operanti nei vari territori della provincia italiana, finiscono per sembrare confraternite missionarie, dedite ad una fideistica opera di stimolo di realtà assonnate o interamente assorbite da richiami diversi da quello della cultura.
I membri di questi benemeriti sodalizi, tutti animati da forti passioni per questo o quell’altro campo di intervento culturale, lavorano quasi a dispetto del torpore delle rispettive città, e non infrequentemente derisi.
Ma il loro è uno dei pochi argini rimasti contro la masochistica indifferenza italiana verso la cultura, distacco gravissimo in una nazione che di cultura potrebbe vivere riccamente, data la sua anomala dotazione di patrimonio storico artistico.
Necessarissime dunque, perché anticorpi contro il dilagare delle malattie da ignoranza, queste associazioni non cedono alle possibili disillusioni e svolgono la loro mansione col propellente indispensabile della passione.

Una di esse, l’Associazione Hellzapoppin’, opera a Latina e da qualche anno rappresenta una garanzia di qualità per il livello degli spettacoli che organizza.
Ora va a chiudere in bellezza la stagione 2018/2019 con un concerto di grande prestigio e di rilievo internazionale.
Il 7 giugno si esibiranno nei locai del Circolo Cittadino due dei migliori artisti della musica americana: il chitarrista texano Andrew Hardin ed il cantautore/chitarrista, Chris Buhalis.
Con loro in concerto ci sarà anche ed polistrumentista Paolo Ercoli.

Ecco le loro biografie :

Andrew Hardin
è uno dei più grandi chitarristi americani: Il suo stile è stato paragonato a quello di Ry Cooder e Roy Buchanan.
Ha al suo attivo 6 album come solista ed oltre 12 fatti assieme a Tom Russell. Oltre ad essere un grande chitarrista è noto anche come produttore di artisti del calibro di Dave Alvin, Nancy Griffith e Jimmy Lafave.
Ha suonato con quasi tutti i più importanti songwriters americani da John Prine a Johnny Cash. Ha vissuto a lungo in Texas, alle Hawaii ed al confine con il Mexico.
Sono proprio queste latitudini che hanno forgiato il suo gusto chitarristico, caratterizzato da un tocco unico al mondo.

Chris Buhalis
arriva dal Michigan e la sua musica è fortemente legata a alla tradizione rurale e alle montagne. Il suo stile è un misto di bluegrass, folk e country.
E’ una delle nuove e più considerate voci del cantautorato americano.
Ha alle spalle due dischi che lo hanno fatto conoscere al grosso pubblico per la bellezza delle liriche, ispirate al lavoro di grandi folksinger come Woody Guthrie e Townes Van Zandt.
Ha suonato con Odetta, Guy Clark, Butch Hancock, Townes Van Zandt e nei più importanti festival americani come Keriville e Ann Arbor.

Paolo Ercoli
è uno dei pochissimi suonatori italiani di chitarra resofonica (dobro) ed è uno dei piu’ richiesti session man del cantautorato italiano, data la sua versatilità nell’uso di strumenti come il mandolino, la pedal steel guitar etc.
Ha all’attivo molte collaborazioni con grandissimi musicisti americani come Bocephus King, Jono Manson, Richard Lindgren etc

Paolo Ercoli alla chitarra resofonica “Dobro”

L’importanza dell’evento e la sua certa qualità hanno spinto noi di Latina Città Aperta ad affiancare l’Associazione Helzapoppin, soprattutto come supporto comunicativo, fornendo così ai nostri lettori di Latina l’opportunità di venire a conoscenza del concerto e di non farsi sfuggire una serata di alto livello musicale.

Per Informazioni /prevendita rivolgersi al 339/6290270
I biglietti sono disponibili in prevendita presso i Negozi di dischi Freak Out (Corso Matteotti 63) e Vinileria (Corso Matteotti 204/206) al prezzo di € 10,00

Mancano a questo evento:

giorni
-2
0
ore
-1
-6
min
-3
-4
sec
0
-7

La biografia di Tano Liberatutti, riflesso narrativo della sua vita, può considerarsi interamente consacrata alla musica, e segnata da una precocità che, seppure con esiti leggermente diversi, può ricordare quella di un Mozart. Unico discendente del mozzo del cabinato di Gigi D’Alessio, Tano, in qualche modo figlio d’arte, se di panfili non ha capito poi nulla in tutta la sua esistenza, già da neonato è stato tuttavia in confidenza con il peggio che le combinazioni delle sette note possono esprimere. Cresciuto dunque in un letto di musica ha affrontato le più disparate esperienze lavorative facendo da arrangiatore ai gingle degli spot dell’Amaro Stupazzoni e da mastro orchestratore della commedia musicale “Niente sedia elettrica per Miss Rappaport”.
Chiamato come maestro di canto dall’entourage di Jovanotti, un branco di uomini portati alla disperazione dalle stecche del loro assistito, Tano, dopo le prime sei lezioni incappò in un esaurimento nervoso che lo tenne fuori del giro per un anno. Pochi sapevano che il musicofilo era ricoverato nella Clinica “Ristoro del Neurone”, un costoso complesso psichiatrico sito tra i boschi delle valli svizzere. Tornato in circolazione quasi nuovo, Tano ha iniziato da tempo una collaborazione costante con una serie di riviste di settore come “Fazz”, “Tazz” e “Un bel dì vedremo”, oltre che con la nostra rivista. E’ sposato da poco con una sosia di Arisa e ha generato un solo figlio, Cidì, di appena sette mesi. 


Iscriviti alla Newsletter di Latina Città Aperta

* campo obbligatorio
/ ( dd / mm )

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *