Categoria: IN EVIDENZA

Bulli e…

Niente pupe, mi dispiace! Eravamo poco più che ragazzini e quando vedevamo una suora, perfettamente al corrente della diffusissima diceria che portasse sfortuna, senza dare troppo nell’occhio, davamo la classica…
Leggi l'articolo

Io mi ricordo. 1942

Una rivista giovane come la nostra, nel suo primo anno di vita ha avuto il privilegio di avvalersi spesso del contributo di un collaboratore di oltre novant'anni, Lambo Vla. In…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: Private (2004) di Saverio Costanzo

In una casa che si trova a pochi metri da un villaggio palestinese, e poco distante da un insediamento israeliano, ci vive un professore di letteratura inglese con la sua…
Leggi l'articolo

Pinocchio 1932

ROMA 1932 Tutti nel quartiere mi chiamavano Lambo, diminutivo del mio doppio nome Lamberto Vladimiro, classe 1925. Frequentavo la seconda elementare e tutte le mattine mi incamminavo da casa nostra,…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: Adua e le compagne (1960) di Antonio Pietrangeli

Qualche cinefilo penserà sicuramente che questo film non sia esattamente da (ri)scoprire perché è già stato visto, e probabilmente avrà ragione; ma siccome è passato un mese dalla scomparsa di…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: La chiave di Sara (2010) di Gilles Paquet – Brenner

“A volte le storie che non riusciamo a raccontare sono proprio le nostre; ma se una storia non viene raccontata diventa qualcos’altro: una storia dimenticata.” Il manifesto italiano Anche se…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: La Freccia Azzurra (1996) di Enzo D’Alò

“Tutti i giocattoli del mondo non valgono un amico.” (Gianni Rodari) Come dice il narratore che introduce questo gioiello d’animazione, i bambini italiani sono i più fortunati, perché durante l’Epifania…
Leggi l'articolo

Fabrizio De André e l’altra metà del cielo

Le donne delle canzoni di Fabrizio De André sono nomi che ciascuno ha pensato di sapere a memoria, di conoscere alla perfezione, intendo, per averle portate nella sua vita a…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: Incontriamoci a Saint Louis (1944) di Vincente Minnelli

Nella ridente città di Saint Louis, Missouri, dove si svolge una fiera annuale, ci vive una famiglia numerosa composta da padre, madre, nonno, quattro figlie, un figlio e una domestica.…
Leggi l'articolo

Una storia di musica e Hi-Fi nei favolosi anni ‘70

Erano i favolosi anni ’70 Eravamo ragazzi a quel tempo e tutte le domeniche mattina ci recavamo a Porta Portese dove, oltre al mercato delle pulci, se ne svolgeva un…
Leggi l'articolo

Povero nostro Fritz!: Friedrich Nietzsche e l’impossibilità della normalità…

Una conoscenza meno superficiale del pensiero nietzschiano si è diffusa solo dopo la sua morte e ci è voluto un ulteriore lasso di tempo per spurgare la sua opera dalle…
Leggi l'articolo

Poesie a margine: “Meriggiare pallido e assorto” di Eugenio Montale

Meriggiare pallido e assorto Meriggiare pallido e assortopresso un rovente muro d’orto,ascoltare tra i pruni e gli sterpischiocchi di merli, frusci di serpi. Nelle crepe del suolo o su la…
Leggi l'articolo

Parole nella nebbia

Viaggio fra le parole perdute turcasso turcasso s. m. [dal pers. tīrkash, der. della locuz. tīr («freccia») kashīdan («tirare, scagliare»), incrociato con l’ital. turco]. – Borsa o recipiente, generalmente cilindrico, destinato a contenere le frecce dell’arco o…
Leggi l'articolo

Poesie a margine: “Cambiare il mondo” di Vivian Lamarque

Cambiare il mondo Invece sì, invece forse sì,forse le poesie lo cambieranno un pocoil mondo.Però tra tantotanto di quel temposì me lo sentoche forse dalle poesieforse verrà un poco forsedi…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: Al di là del bene e del male (1977) di Liliana Cavani

“Due cose vuole il vero uomo: pericolo e gioco. Perciò vuole la donna, come il giocattolo più pericoloso.” (Friederich Nietzsche, Così parlò Zarathustra) Manifesto originale Il filosofo Friedrich “Fritz” Nietzsche…
Leggi l'articolo

Una risata di duemila anni: Marco Valerio Marziale

Marziale mi si presentò perentoriamente all’epoca delle scuole medie.Al tempo in cui le ho frequentate, i mocciosi, provenienti dalle atmosfere ancora un po’ deamicisiane delle elementari degli anni Sessanta, incontravano…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: Sugarland Express (1974) di Steven Spielberg

Come ci ha rivelato la didascalia iniziale, l’esordio cinematografico di Steven Spielberg – dopo svariati cortometraggi come Amblin’ (1968) e il film televisivo Duel (1971) – è tratto da un…
Leggi l'articolo

H. R. Giger e gli Emerson Lake & Palmer

Era il 19 Novembre del 1973, ricordo bene anche il giorno perchè era appena trascorso il mio compleanno, quando arrivò la notizia dell’uscita del nuovo album di un gruppo britannico…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: Les parapluies de Cherbourg (1964) di Jacques Demy

Riuscite ad immaginare un film in cui tutti i personaggi cantano senza danzare e parlare? Se cercate qualcosa di simile Les parapluies de Cherbourg potrebbe fare al caso vostro. Il…
Leggi l'articolo

Tutti i libri “parlano” di altri libri

Tutti i libri parlano di altri libri? È una domanda che mi sono posta quando da lettrice ho considerato che la parola scritta sembra possedere una sua concentricità, dove la…
Leggi l'articolo

Parole nella nebbia

Viaggio fra le parole perdute pedìssequo pedìssequo agg. e s. m. [dal lat. pedis(s)equus, comp. di pes pedis «piede» e sequi «seguire»]. – 1. agg. e s. m. Nell’antica Roma, servo p. (o semplicem. pedissequo s. m.), schiavo che aveva l’incarico di…
Leggi l'articolo

Poesie a margine: “Solo quel che arde” di Pär Lagerkvist

Solo quel che arde Solo quel che arde diviene cenere. Sacra è la cenere. Tu mi sfiorasti e io divenni cenere. Il mio io, il mio essere divenne cenere, consumato…
Leggi l'articolo

Aforismi: Sole

La nostra scelta D’estate il sole è un bambino che rifiuta insistentemente di andare a letto. (John Green) Come sarebbe dolce vedere il sole di profilo. (Jean Baudrillard) Gira il…
Leggi l'articolo

Achille Campanile, il riso in due battute

Personaggi:IL SIGNOR PERICLE FISCHETTIL'ALTRO SIGNORE  All'aprirsi del sipario IL SIGNOR PERICLE FISCHETTISi avvicina all'ALTRO SIGNORE. IL SIGNOR PERICLE FISCHETTI(Presentandosi all'altro signore) Permette? Io sono il signor Pericle Fischetti. E lei? L'ALTRO…
Leggi l'articolo

Ernest Cole: 185 scatti contro l’apartheid

Questa è la storia del primo fotoreporter nero che sfidò il sistema dell’apartheid in Sudafrica. Ernest Levi Tsoloane Cole (Eersterust/Pretoria 21 marzo 1940 - New York 19 febbraio 1990) era…
Leggi l'articolo

Lo dice “la gente”

“Lo dice la gente”, sosteneva una divertentissima Tina Pica in un vecchio film in bianco e nero, evocando una categoria “gente” alla quale si attribuiva una sorta di valore assoluto…
Leggi l'articolo

Aforismi: Estate

La nostra scelta Le estati volano sempre… gli inverni camminano! (Charlie Brown) Un uomo dice un sacco di cose in estate che hanno nessun significato in inverno. (Patricia Briggs) Non…
Leggi l'articolo

Arthur Schnitzler e l’inconscio in letteratura

«Il Suo determinismo come il Suo scetticismo – che la gente chiama pessimismo – la Sua penetrazione delle verità dell'inconscio, della natura istintiva dell'uomo, la Sua demolizione delle certezze convenzionali…
Leggi l'articolo

Poesie a margine: “Lo spazio” di Aldo Nove

Lo spazio Vedila, la metafisica. È una piazza, ne sei il movimentoche mentre ci passisi espande. Lìesiste, soltanto, la piazza,e vibra nel tempoe cade una foglia. Tu lo saiche nulla…
Leggi l'articolo

Aforismi: Saggezza

La nostra scelta La saggezza non sta nel distruggere gli idoli, sta nel non crearne mai. (Umberto Eco) Più uno ingrassa, più diventa saggio. Pancia e saggezza crescono insieme. (Charles…
Leggi l'articolo

Il minuto come genere letterario: István Örkény

In ambito letterario sono sempre stato e sono tuttora attratto prevalentemente da tre tipologie di scrittori.Amo in primo luogo  gli “evocativi”, quelli dalla prosa nitida, pulita ed elegante, efficace al…
Leggi l'articolo

Aforismi: Ironia

La nostra scelta L’ironia è il pudore dell’umanità. (Jules Renard) Essere superstiziosi è da ignoranti, ma non esserlo porta male. (Eduardo De Filippo) Cercate il ridicolo in tutto, lo troverete.…
Leggi l'articolo

Parole nella nebbia

Viaggio fra le parole perdute berteggiare berteggiare v. tr. e intr. [der. di berta1 «burla»] (io bertéggio, ecc.; come intr., aus. avere). – Burlare, canzonare, prendersi beffe: rispose ... che m’avrebbe condotto in tal luogo dove forse…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: Le lacrime amare di Petra von Kant (1972) di Rainer Werner Fassbinder

Petra von Kant (Margit Carsten) è una stilista di fama mondiale con due matrimoni alle spalle, una figlia in collegio e un’assistente apparentemente muta, Marlene (Irm Hermann), che le prepara…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: Anna dei miracoli (1962) di Arthur Penn

Il Manifesto originale Alabama, fine Ottocento: la dodicenne Helen Keller (Patty Duke) è sordocieca fin da quando aveva diciannove mesi. I suoi genitori, mossi dalla pietà e dall’impazienza, le permettono…
Leggi l'articolo

Aforismi: Corruzione

La nostra scelta Molti giudici sono incorruttibili, nulla può indurli a fare giustizia(Bertolt Brecht ) Nella somma corruzione della cosa pubblica, infinito il numero delle leggi.(Publio Cornelio Tacito) Il modo…
Leggi l'articolo

Un film da (ri)scoprire: Mignon è partita (1988) di Francesca Archibugi

“Come fui sul sedile accanto a Silvestro, nascosi il volto sul braccio, contro lo schienale. E dissi a Silvestro: - Senti. Non mi va di vedere Procida mentre si allontana…
Leggi l'articolo