Autore: Lino Predel

Ignác Semmelweis: il salvatore delle madri

                                 La storia del pensiero scientifico e il lungo cammino della ricerca scientifica sono stati tracciati da grandi eretici le cui teorie, all’inizio vessate, si sono poi rivelate giuste. Quelli…
Leggi l'articolo

Il gatto Mozart e il divertimento k.287

Parlare di musica di intrattenimento secondo le nostre attuali concezioni è riduttivo. sarebbe più corretto parlare di musica scritta per determinate occasioni. Tutto questo non frenò mai autori come Haydn…
Leggi l'articolo

Paolo Villaggio: “E chi viene a voi adesso???”

Nel novembre del 1962 ad Albaro, un quartiere di Genova, due ragazzi stavano buttati sul divano. Uno dei due tirò fuori la chitarra e provò qualche accordo: era Fabrizio De…
Leggi l'articolo

Peluso Edmondo, professione: rivoluzionario

                             La storia degli italiani che per sfuggire al fascismo si rifugiarono in URSS, paese in cui, negli anni del terrore staliniano, vennero travolti da altre persecuzioni e processati per…
Leggi l'articolo

Beppe Viola e le facce della vita

                                   Sono già quasi quarant’anni che Beppe Viola se n’è andato, ma certi che molti non l'abbiano dimenticato, vogliamo qui ricordarne brevemente la figura.Giuseppe Viola nacque a Milano il 26…
Leggi l'articolo

Schumann e le sonate per violino: sull’orlo dell’abisso

                      E’ indubbio che per Schumann la musica cameristica rappresentava un genere più “puro", immune da influenze letterarie alle quali fu invece soggetta la sua musica pianistica. Della musica da…
Leggi l'articolo

Schubert Incompiuta

Perchè Schubert lasciò incompiuta la Sinfonia in si minore?Perchè dopo i due primi movimenti, composti nell'ottobre 1822, dopo aver aggiunto due pagine orchestrate dello "Scherzo" e lasciato tanto altro materiale…
Leggi l'articolo

Vita errabonda e fine misteriosa di mister Poe

                          Edgar Allan Poe venne trovato delirante e in fin di vita a Baltimora il 3 ottobre del 1849, dopo diversi giorni in cui se ne erano perse le tracce.Il…
Leggi l'articolo

Jean Vigo: il cinema come sogno

                                       “Il cinema può andare avanti quanto vuole, ma non supererà mai e forse neppure raggiungerà un film come L’Atalante, un film dove c’è già dentro tutto.” Luis Buñuel Vivere…
Leggi l'articolo

L’utopia comunista dei Gesuiti in Sud America

                               Ci sono parole che entrano, permangono e, a volte, spariscono dal patrimonio di quelle usate dall'umanità o da parte di essa.Il significato di alcune di esse, così semplici…
Leggi l'articolo

Jennifer Capriati: “solo a chi cade è dato di rialzarsi…”

                         Nel giugno 2010 si seppe dai giornali che Jennifer Capriati, già ragazza prodigio del tennis, era stata ricoverata una domenica notte in un ospedale di Riviera Beach in Florida,…
Leggi l'articolo

Bix: così fragile, così geniale

                                            “Finalmente Beiderbecke ha tirato fuori una cornetta d'argento. Ha messo le sue labbra e ha fatto esplodere una frase. Il suono è venuto fuori come quando una ragazza dice…
Leggi l'articolo

Metamorphosen, elegia per una civiltà al tramonto

                       Il lavoro di cui parleremo, la "Metamorphosen" di Richard Strauss, visto in profondità, rappresentava la sofferenza ed il dolore personali di un uomo divenuti sul pentagramma una triste riflessione…
Leggi l'articolo

Géricault: il coraggio di raccontare

Il pittore Théodore Géricault raggiunse l’apice della sua arte con la sua "Zattera della Medusa". La tela ritraeva un evento realmente accaduto e celato per mesi dagli organi ufficiali francesi.…
Leggi l'articolo

Porzûs, la rabbia e la vergogna

                                 Come da sempre accade, anche quest’anno, in coincidenza coi giorni in cui avvenne, ci si è dimenticati di ricordare l’Eccidio di Porzûs, una vicenda che rappresentò purtroppo la parte…
Leggi l'articolo

Poulenc: les Biches ovvero lo scandalo danzato

                              "la mia musica è il mio ritratto" (F. Poulenc) Ricercando costantemente la novità, Sergej Diaghilev, il fondatore dei Ballets Russes, nel 1923 ebbe l'idea di mettere in scena un…
Leggi l'articolo

Bébert: celebrità gattesca

                                             Anche gli animali, nella fattispecie di cui parliamo, un gatto, possono divenire protagonisti della Storia, e ciò accade soprattutto quando essi scelgono di accompagnarsi a personaggi che non possono…
Leggi l'articolo

Peter Gabriel IV, tra voci ancestrali e subconscio

“Bisogna conoscere culture diverse, parlare con tutti, anche con i terroristi, e cercare di mettersi sempre nelle scarpe degli altri.” Così esordiva il musicista e cantante Peter Gabrie in un…
Leggi l'articolo

Lore Berger tra anelito vitale e cupio dissolvi

                                “La morte può cavalcare un cavallobianco oppure uno neroma in nessun caso Pegasoo qualche cavalluccio a dondolo letterario”. Quando si parla di letteratura svizzera in lingua tedesca, vengono subito…
Leggi l'articolo

Giordano Bruno ovvero la libertà di essere uomini.

                       “Forse tremate più voi nel pronunciare contro di me questa sentenza che io nell’ascoltarla!” Con queste parole il filosofo Giordano Bruno accolse la condanna per eresia, decisa nei suoi…
Leggi l'articolo

Salomè: l’incontro di due geni; Wilde e Richard Strauss

              “…La figlia di Erodìade danzò in pubblico e piacque tanto a Erode che egli le promise con giuramento di darle tutto quello che avesse domandato. Ed essa, istigata dalla…
Leggi l'articolo

Armin Wegner e il genocidio armeno

L'Armenia è una regione montuosa di origine vulcanica a sud del Caucaso. Gli Armeni abitavano un vasto territorio che si estendeva oltre i confini dell'attuale Repubblica armena e che comprendeva…
Leggi l'articolo

Sol invictus: si fa presto a dire Natale!

Il Sol Invictus o, per esteso Deus Sol Invictus, era un appellativo religioso usato per diverse divinità nel tardo Impero romano, Helios, El-Gabal e Mitra, ad esempio, che finirono per…
Leggi l'articolo

Biber: I segreti delle Sonate del Rosario

                                Sono dei capolavori tra i più misteriosi nei loro significati, più o meno “ermetici”, che il barocco musicale ci abbia lasciato, al pari della più celebre “arte della fuga”…
Leggi l'articolo

L’epopea di Kronštadt: la resa dei conti tra idealismo e realtà [3]

                                    TERZA E ULTIMA PARTE Il Golfo di Finlandia rimase congelato per più di quattro mesi quell’anno e Lenin capì che doveva agire rapidamente per evitare di perdere l’opportunità di…
Leggi l'articolo

L’epopea di Kronštadt: la resa dei conti tra idealismo e realtà [2]

                                    SECONDA PARTE Anni dopo, quando nel febbraio del 1921 scoppiarono gli scioperi a Mosca e Pietrogrado, i menscevichi, gli anarchici e i socialrivoluzionari affissero manifesti in cui denunciavano la…
Leggi l'articolo

L’epopea di Kronštadt: la resa dei conti tra idealismo e realtà

                                    PRIMA PARTE Il 21 gennaio 1921, un decreto del governo bolscevico impose la riduzione delle razioni di pane a Mosca, Pietrogrado e Kronštadt. Questo provvedimento fu il motivo che…
Leggi l'articolo

Raymond Poulidor: maledetto Tour!

                                    E’ venuto a mancare la settimana scorsa uno sportivo che è stato considerato spesso erroneamente come l'eterno secondo: il ciclista Raymond Poulidor. Non sarebbe infatti esatto considerare come eterno…
Leggi l'articolo

Telemann e la Tafelmusik

Quando mangiamo fuori casa oggi, siamo solitamente bombardati un po' ovunque, dalla cosiddetta "musica di sottofondo".Molto spesso i suoni non rimangono neppure troppo di sottofondo, visto che spesso, a causa…
Leggi l'articolo

Giulio Cesare Vanini: morire da filosofi

A quattrocento anni dal suo supplizio pare opportuno un ricordo di Giulio Cesare Vanini, il filosofo italiano “maledetto” per eccellenza.  Fu condannato con l’accusa di essere “ateo e bestemmiatore del…
Leggi l'articolo

Squallor: il fascino della trasgressione intelligente

                          Durante i funerali c’erano due bare. E noi stavamo a piangere tutti su una bara. E io mi sono accorto che c’era un altro nome allora ho chiesto al…
Leggi l'articolo

Esenin: amare la vita fino a morirne

Luce azzurra, luce sì azzurra!In quest’azzurro perfino morireNon duole. Ebbene, che importaSe ho l’aspetto d’un cinicoChe si è appeso al sedere un fanale!Vecchio, buon Pegaso spossato,Ho forse bisogno del tuo…
Leggi l'articolo

Ivan Graziani: il poeta della provincia

Personaggio atipico, decisamente "avanti" rispetto ai suoi contemporanei, Ivan Graziani ha portato nella canzone italiana un nuovo approccio rock, senza complessi di inferiorità verso i modelli anglo-americani. Il grande assente…
Leggi l'articolo

Una riflessione sull’antigiudaismo arabo

                          Lo scorso 26 giugno, Sarah Idan, Miss Iraq, bandita dal suo paese d’origine per aver fatto una foto con una modella israeliana, ha pronunciato un vigoroso discorso contro i…
Leggi l'articolo

Viktor Ullmann: Der Kaiser Von Atlantis (ossia l’abdicazione della Morte)

                                     Cos’è la musica concentrazionaria? A questa domanda si può rispondere che è quella musica che fu espressione della creatività in condizioni estreme, che fu composta o eseguita cioè a…
Leggi l'articolo

Egon Schiele: la vita in un quadro

Venne da molti giudicato eccessivo, crudo nelle sue rappresentazioni, oppure al limite dello scandalo, ma vedere i suoi quadri e i suoi disegni dal vero è ancor oggi qualcosa di…
Leggi l'articolo

Buñuel e la parabola dell’angelo sterminatore

                                     Fin dal titolo il film “L’angelo sterminatore” evoca scenari misteriosi, biblici se non apocalittici, ed è un dato di fatto che faccia venir fuori progressivamente il lato oscuro degli…
Leggi l'articolo

Demetrio Stratos

“Che bravi che erano gli Area International Popular Group/ Demetrio cantava di tutto accompagnato da musicisti che suonavano di brutto/ esploravano musiche nuove e la gente ascoltava/ un pubblico costituito…
Leggi l'articolo

Il Trio Lescano e la sua storia particolare

                              “Parlano d’amore i tuli-tuli-tulipan…” : questo è un ritornello che la nostra generazione ricorda a malapena, non so se lo terranno a mente quelle future, eppure lo interpretava il…
Leggi l'articolo

Cola di Rienzo, l’ultimo tribuno

                                     Era il 1343 quando, ad Avignone, dove risiedeva la corte papale, si presentò una delegazione popolare di “Tredici boni omini”, proveniente da Roma; la capeggiava un giovane notaio che…
Leggi l'articolo

Gabriella Ferri: Roma nel cuore…

                                    “Ognuno ha tanta storia / tante facce nella memoria / tanto di tutto / tanto di niente / le parole di tanta gente / Tanto buio tanto colore /…
Leggi l'articolo

Una guerra dimenticata: distruggere uno stato

                       E’ stata una di quelle guerre di cui si parla malvolentieri da parte delle potenze che ancora oggi reggono il mondo, militare ed economico, e forse già questo è…
Leggi l'articolo

Erwin Schulhoff: le contraddizioni della vita

                            Se c’è un artista che rappresenta in modo esemplare la poliedricità dei movimenti musicali ed il moltiplicarsi degli stili compositivi nel Novecento, questo è senza dubbio Erwin Schulhoff. Nacque…
Leggi l'articolo

L’altro Kafka: oltre le leggende

Su Franz Kafka da sempre circolano varie leggende. Una delle più famose vorrebbe che il suo testamento imponesse a Max Brod, amico ed esecutore testamentario, di distruggere tutte le sue…
Leggi l'articolo

Dropouts e Homeless

  Oggi negli stati più evoluti e ricchi si vanno incrementando due fenomeni già noti da tempo: la condizione di emarginato (dropout) e di senza fissa dimora (homeless). Non sono…
Leggi l'articolo

L’ultimo Brahms: “le berceuse della mia tristezza”

Fu ascoltando il clarinetto che Johannes Brahms decise di tornare alla composizione, da cui si era allontanato convinto di non aver più nulla da dire.Brahms amava questo strumento perché, scriveva…
Leggi l'articolo

Enrico Mattei: il “gattino” e il cartello delle 7 sorelle

Enrico Mattei, uno dei più illuminati manager italiani, venne ucciso la sera del 27 ottobre 1962: il suo aereo cadde a Bascapè vicino Pavia poco prima di atterrare a Linate.…
Leggi l'articolo

La parabola del Wanderer, dal medioevo al Winterreise

Il viandante, in tedesco Der Wanderer, nella nostra mentalità latina è sempre stato colui che si sposta da un luogo all'altro, da una collettività all'altra, consapevole che la sua casa…
Leggi l'articolo

Valeria Messalina: gioventù bruciata?

La leggenda racconta che il tribuno che la uccise, mentre l’afferrava per i capelli per poi trafiggerla, le avrebbe detto: “Se la tua morte fosse pianta da tutti i tuoi…
Leggi l'articolo

Sophie Scholl e la resistenza della Weisse Rose

    “Noi non taceremo, noi siamo la voce della vostra cattiva coscienza: la Rosa Bianca non vi darà pace”.   La Rosa Bianca era il nome assunto da un…
Leggi l'articolo

i gufi: il cabaret italiano, questo sconosciuto…

“Si può morire facendo il presidente/ si può morire scavando una miniera/ si può morire d'infarto all'osteria/ o per vendetta di chi non ha niente./ / Si può morire uccisi…
Leggi l'articolo

Povero nostro Fritz!: l’impossibilità della normalità…

  Una conoscenza meno superficiale del pensiero nietzschiano si è diffusa solo dopo la sua morte e ci è voluto un ulteriore lasso di tempo per spurgare la sua opera…
Leggi l'articolo

Kabarett in Weimar: dalla dolce vita berlinese all’orrore

Durante la Repubblica di Weimar, fra il 1919 e il 1933, la Germania conobbe una intensa fase di espansione artistica e culturale nonostante il periodo di forte recessione economica e…
Leggi l'articolo

Il terrore come stimolo e come metodo

      Franklin Delano Roosevelt “Non bisogna aver paura di aver paura”, soleva dire Franklin Delano Roosevelt, perché è questa una situazione ineliminabile della vita di ogni essere, anche…
Leggi l'articolo

San Lupo e la banda del Matese

      Son già passati tanti anni dalla posa della lapide nella piazzetta di San Lupo, che ricorda il centenario del moto libertario degli "internazionalisti" della primavera del 1877. Cento…
Leggi l'articolo

Gesualdo, principe di Venosa: musica e sangue

"Un compositore tanto grande quanto inquietante" così scriveva Igor Stravinsky di Gesualdo da Venosa. Il suo nome, legato indissolubilmente alla musica ed alle sue forme, eccelse infatti in quella polifonica…
Leggi l'articolo

Simón Bolívar: el Libertador

"È più difficile mantenere l'equilibrio della libertà che sopportare il peso della tirannia" Simón Bolívar nacque il 24 luglio del 1783 a Caracas, in Venezuela, in una famiglia di origine…
Leggi l'articolo

Jim Carroll: sporcarsi il cuore!

“Mary s’è fatta un tuffo senz’acqua dalla sua stanza d’albergo, Bobby s’è impiccato in galera, Judy è saltata incontro al metrò, Eddie si è beccato uno sgarro alla giugulare. Eddie,…
Leggi l'articolo

L’Apocalittica di Bruckner

‘’Meine Symphonie ist ein Mysterium’’ La Sinfonia n. 8 in do minore fu l'ultima sinfonia completata da Anton Bruckner e di essa vennero reperite diverse versioni, le principali delle quali…
Leggi l'articolo

Federico II, lo stupor mundi

Stupor Mundi e della Germania, re della Sicilia, re di Gerusalemme, imperatore del Sacro Romano Impero: di titoli Federico II ne aveva tanti ma ebbe altrettanti e potenti nemici, primi…
Leggi l'articolo

Fabrizio De André e l’altra metà del cielo

Le donne delle canzoni di Fabrizio De André sono nomi che ciascuno ha pensato di sapere a memoria, di conoscere alla perfezione, intendo, per averle portate nella sua vita a…
Leggi l'articolo

Il mito di Faust

“Quell'uomo, del quale tu mi scrivi, che ebbe la sfrontatezza di definirsi principe dei negromanti, è un vagabondo, chiacchierone e giramondo, degno di essere frustato” (dalla lettera di un abate,…
Leggi l'articolo

Vecchio frac: dalla cruda realtà alla poesia

È la canzone che forse più di tutte ha segnato una svolta nel panorama italiano nel passaggio dalla canzonetta alla canzone d’autore. Con essa Modugno fece da battistrada a tutte…
Leggi l'articolo

Lucio Domizio Enobarbo, in arte Nerone

Uomo di grande ingegno, folle criminale oppure hostis publicus, come fu definito dal Senato di Roma? Oggi più di ieri, complici la ricerca in continua evoluzione ed i ritrovamenti archeologici,…
Leggi l'articolo

Franz Schubert e Robert Schumann: la riscoperta di un genio

Quando Schumann arrivò a Vienna, Schubert era morto già da dieci anni e anche se era molto conosciuto nel mondo musicale, molte delle sue composizioni erano ancora da scoprire. Vivente,…
Leggi l'articolo

Storia di Beatrice Cenci, nobildonna romana

I Cenci erano una nobile famiglia romana, discendente secondo una tesi prevalente, dall’antica "gens Cincia", che tra i membri autorevoli contava Lucio Cincio Alimento, storico e politico romano vissuto nel…
Leggi l'articolo

Laibach: la coscienza della provocazione

“Siamo fascisti nella stessa misura in cui Adolf Hitler fu un grande pittore”: è una delle loro dichiarazioni più famose. Il 26 settembre 1980 sui muri di Trbovlje, una grigia…
Leggi l'articolo

Christopher Marlowe: genio e mistero

È stato la voce maledetta nel periodo di massimo fulgore del teatro elisabettiano.  Con Christopher Marlowe i testi assunsero toni provocatori e crudeli contro l’ipocrisia del mondo in cui si…
Leggi l'articolo

Tim Buckley: ​Il volo verso l’infinito dello Starsailor

Nel sentire il nome Buckley la maggior parte delle persone pensa a Jeff Buckley, il valido cantautore degli anni Novanta. Pochi purtroppo sono a conoscenza che, senza nulla togliere ai…
Leggi l'articolo

Louis Ferdinand Céline: gridare contro il mondo

“Non si può non continuare a chiederci come mai uno scrittore di quella forza e di quella novità si sia lasciato trascinare da uno spirito più che polemico, predicatore di…
Leggi l'articolo

Ettore Petrolini: la maschera e la sofferenza

Gastone, ho le donne a profusione e ne faccio collezione… Gastone, Gastone. Sono sempre ricercato per le firme più bislacche perché sono ben calzato perché porto bene il fracche con…
Leggi l'articolo

Simone Weil: tra rivoluzione e misticismo

Di tutte le straordinarie figure femminili che hanno tappezzato il corso della Storia, lasciando testimonianze indelebili nei vari campi dell’arte, del sapere e del pensiero umano, una delle più originali…
Leggi l'articolo

Sir Edward Elgar e il suo concerto per violino

‘’Aquí está encerrada el alma de…..’’ Sir Edward Elgar, uno dei maggiori compositori inglesi di ogni tempo, ebbe la prima educazione musicale dal padre, organista nella chiesa di San Giorgio.…
Leggi l'articolo

Georg e Grete Trakl: poesia, amore e follia 

Georg Trakl, uno dei massimi poeti del Novecento, ancora oggi, soprattutto in Italia, è poco conosciuto. Si deve proprio al poeta austriaco, suicida a soli ventisette anni, l’aver interpretato meglio…
Leggi l'articolo

l’Eroica di Beethoven: il trionfo dello spirito sulla materia

“Anch’egli non è dunque altro che un comune mortale! Ora calpesterà tutti i diritti degli uomini per soddisfare la sua ambizione… diventerà anche lui un tiranno…” Così si rivolse Beethoven…
Leggi l'articolo

Tallulah

In tempi nei quali, accanto all’eterno problema dello sfruttamento e del trattamento riservati a chi arriva da noi in Italia per provare a ritagliarsi un destino migliore, sembra riaffiorare un…
Leggi l'articolo

Strange Fruit 

“Gli alberi del sud hanno uno strano frutto, Sangue sulle foglie e sangue alle radici, Corpi neri oscillano nella brezza del sud, Uno strano frutto appeso dagli alberi di pioppo.…
Leggi l'articolo

Ipazia di Alessandria 

Quando il sonno della ragione genera mostri C’è voluto un film, qualche anno fa, per ricordare al pubblico mondiale la straordinaria e singolarissima figura di Ipazia, matematica e filosofa vissuta…
Leggi l'articolo

Vladimir Vysockij: l’urlo nel silenzio dell’est

‘’Sogno un gran falò E brucio nel mio sogno Aspetta un po’ col sonno poi Il senno arriverà.   Ma all’alba niente va No, nessuno danza Ti alzi, fumi, e…
Leggi l'articolo

Miklòs Radnòti: assassinio di un poeta

Radice Nella radice guizza la forza, beve la pioggia, vive di terra e il suo sogno è bianco, di neve. Di sotto terra urge alla superficie, si arrampica ed è…
Leggi l'articolo

LUCIANO VENDEMINI: IL “DUCA” DI EDIMBURGO

  Dagli anni Sessanta fino ai Settanta e oltre, la Nazionale italiana di basket quando incontrava quella jugoslava puntualmente prendeva sonorissime sberle. Quella della Jugoslavia era dunque una vera maledizione:…
Leggi l'articolo

Shostakovich: le Sinfonie del Terrore

Il 29 gennaio 1936, dopo l’esecuzione moscovita dell’opera “Lady Macbeth” sulla Pravda comparve una recensione così negativa da gelare il sangue all’autore, Shostakovic. “Caos anzichè musica: l’opera sembra voglia accarezzare…
Leggi l'articolo

MATTHIAS SINDELAR: il coraggio di dire di no

di Lino Predel «Il nuovo Führer dell'Austria Vienna ci ha proibito di salutarla, ma io vorrò sempre dirle “Buongiorno” ogni volta che avrò la fortuna di incontrarla.» (Matthias Sindelar, calciatore,…
Leggi l'articolo

Piotr Ilic Ciaikovskij

LA LETALE DIVERSITÀ Il più grande mistero nell’esistenza di Piotr Ilic Ciaikovskij riguarda la sua morte, sia in relazione alle sue modalità, sia rispetto alle cause che la provocarono. Da…
Leggi l'articolo

Gustav Mahler

LA SOLIDA PRECARIETÀ DEL GENIO “Comporre una sinfonia vuol dire creare un mondo e rappresentarlo con tutti i mezzi disponibili’”. Lo affermava con convinzione Mahler, ancor giovane studente al conservatorio…
Leggi l'articolo