Diritto di ReCesso: Temperature

Emiliano “Emy” Miliucci, è l’Autore di questa rubrica di riflessioni e narrazioni, all’insegna dell’ironia e della ricerca dei paradossi quotidiani, intitolata “Diritto di ReCesso”.
Precisiamo che l’Autore, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, ha espresso la volontà di inserire, quale icona della Rubrica, l’immagine del luogo principe della sua attività speculativa.

Ieri tornavo da Roma, dopo alcuni giri di lavoro, con la mia prestigiosa auto senza aria condizionata, ma coi finestrini aperti.
Temperatura percepita: “Fiamme nel vento”.

Mi fermo in un bar per un caffe’.
Temperatura nel bar: “Ti ho mai raccontato di quanto faccia freddo a dicembre in Norvegia?”

Esco dal bar e torno nella piacevole temperatura “primavera inoltrata su Marte” che c’e’ all’esterno.

Arrivo a Latina e mi fermo in banca.

Dentro la banca il condizionatore e’ settato su: “Confino siberiano”.
L’impegata gentilissima mi accoglie vestita col colbacco e la pelliccia di Mammut.

Esco dalla banca e nel frattempo la temperatura esterna e’ diventate “estate piena su Marte”.

Mi chiama Marzia per chiedermi di passare al supermercato.

Obbedisco.

Parcheggio, entro nel supermercato dove l’aria condizionata e’ settata su “Ipotermia solo potenzialmente letale”. Attraverso il settore dei surgelati coi ramponi da neve ai piedi.
Vado in cassa pago.

Torno all’esterno. Temperatura percepita “Pompei 79 d.c.”

Arrivo nel mio ufficio tutto sudato entro e il condizionatore e’ settato su “Ipotermia Letale”.
Discuto animatamente col pinguino che ha occupato la mia scrivania, sbrigo alcune faccende e si fa ora di pranzo.

Risalgo in macchina. Temperatura dell’abitacolo “Hiroshima 1945”.

Mi fermo a mangiare un pezzo di pizza in un locale che pero’ ha solo i tavolini all’aperto.
Entro nel locale per ordinare, temperatura: “Si raccomanda l’utilizzo della mascherina in lana”.

Esco fuori ad aspettare la pizza. Temperatura “Nerone oggi e’ incazzato”.

Arriva la pizza, il cameriere mi fa:-

Attento che e’ bollente.

Fa niente. Faceva talmente caldo che ho usato i pezzi di pizza bollente come salviette rinfrescanti.

Oggi ho un po’ di tosse e un principio di raffreddore.

Mi sa che tocca farmi un tampone.

Che il raffreddore d’estate e’ veramente inspiegabile…

Emiliano nasce a Latina sotto il segno del Sagittario.
Secondo Paolo Fox è una persona solare, fedele, ironica ma che tende agli sbalzi d’umore.
Per i nati nella terza decade di Novembre Il colore preferito è il celeste il numero è il 7.
(Però Paolo Fox non ci prende spesso, infatti a me piace il blu e il mio numero fortunato è il 7815).
Uomo coraggioso che da sempre convive con l’orribile pregiudizio che la gente gli ha attaccato addosso e cioè quello di essere un sex symbol e quindi solamente un involucro senza cervello.
Da sempre impegnato nel sociale si batte per il riconoscimento dei diritti dei cervelli degli uomini molto belli.
Come nella migliore tradizione dei Play Boy, ha 3 donne.
Due giovanissime e molto belle, hanno il suo stesso cognome e ricoprono il ruolo di figlie. La terza, quella meno giovane è una sorta di compagna-coinquilina-moglie co.co.pro. Anche lei impegnata nel sociale presiede un’associazione per il recupero degli uomini che credono di essere molto belli ma stupidi e che in realtà non sono per niente belli.
Nel tempo libero adora lavorare mentre nella vita generalmente va in bicicletta.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *