Diritto di ReCesso: L’archivio di Marzia

Emiliano “Emy” Miliucci, è l’Autore di questa rubrica di riflessioni e narrazioni, all’insegna dell’ironia e della ricerca dei paradossi quotidiani, intitolata “Diritto di ReCesso”.
Precisiamo che l’Autore, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, ha espresso la volontà di inserire, quale icona della Rubrica, l’immagine del luogo principe della sua attività speculativa.

Tipo come quando e’ lunedi sera alle 19:

fa freddo e odi il mondo tutto.
Che gia’ basterebbe questo.
E invece no.
Devi cercare i referti delle vecchie visite oculistiche di tua figlia Marta.
E fin qui non sarebbe neanche la fine del mondo, se non fosse che le ha archiviate Marzia Marsella.
Archiviare per Marzia e’ un concetto strano.
E’ una nevrosi, un dramma infantile irrisolto.

“Prova a concentrarti. Dove potresti averle messe?”
“Non posso ricordarmi sempre tutto io! Sei inutile come tutti gli uomini. Comunque prova a guardare nel faldone “bollette enel del 2014””.

Il faldone “bollette enel del 2014” e’ un grande classico enciclopedico. Dentro c’e’ archiviato qualunque documento.
Tranne ovviamente le bollette enel del 2014.

“E’ il primo dove ho guardato. Ma non ci sono”.
“Allora prova a vedere nel raccoglitore “tessere elettorali e certificato della cresima”.
“Ma io non ho fatto la cresima”.
“Giusto. Allora prova nel quadernone ad anelli “Garanzie elettrodomestici” li ci sono tutte le analisi”.
Come ho fatto a non pensarci… Comunque niente.

“Uff (sbuffa di continuo). Hai cercato nel cassetto della mia macchina?”
“Certo”.
“In quello della tua?”
“Certo”.
“In quella della macchina che abbiamo venduto 3 anni fa?”.
“L’abbiamo venduta tre anni fa. Appunto. Ad un contrabbandiere russo, tra l’altro. Quindi spero che tu non abbia lasciato dati sensibili nel cassetto”.

Adesso.

Scartabellando in un delirio di bestemmie maschili, femminili, cinofile e suine, abbiamo ritrovato foto di quando io avevo i capelli, 2.000 lire, un numero di “Cioe’”, “Topolino” n 1926, il convertitore lira/euro generosamente donato dal governo Berlusconi, il mio congedo militare e mille altre cianfrusaglie.


Tra le tante la cosa piu’ curiosa che abbiamo trovato e’ un faldoncino con scritto sul dorso “Visite oculistiche di Marta”.
Dentro non c’erano le visite oculistiche di Marta, ovviamente.

Ma finalmente abbiamo capito, dopo tanti anni,

che cazzo di fine avessero fatto le bollette enel del 2014.

Emiliano nasce a Latina sotto il segno del Sagittario.
Secondo Paolo Fox è una persona solare, fedele, ironica ma che tende agli sbalzi d’umore.
Per i nati nella terza decade di Novembre Il colore preferito è il celeste il numero è il 7.
(Però Paolo Fox non ci prende spesso, infatti a me piace il blu e il mio numero fortunato è il 7815).
Uomo coraggioso che da sempre convive con l’orribile pregiudizio che la gente gli ha attaccato addosso e cioè quello di essere un sex symbol e quindi solamente un involucro senza cervello.
Da sempre impegnato nel sociale si batte per il riconoscimento dei diritti dei cervelli degli uomini molto belli.
Come nella migliore tradizione dei Play Boy, ha 3 donne.
Due giovanissime e molto belle, hanno il suo stesso cognome e ricoprono il ruolo di figlie. La terza, quella meno giovane è una sorta di compagna-coinquilina-moglie co.co.pro. Anche lei impegnata nel sociale presiede un’associazione per il recupero degli uomini che credono di essere molto belli ma stupidi e che in realtà non sono per niente belli.
Nel tempo libero adora lavorare mentre nella vita generalmente va in bicicletta.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *