Diritto di ReCesso: La lucina

Emiliano “Emy” Miliucci, è l’Autore di questa rubrica di riflessioni e narrazioni, all’insegna dell’ironia e della ricerca dei paradossi quotidiani, intitolata “Diritto di ReCesso”.
Precisiamo che l’Autore, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, ha espresso la volontà di inserire, quale icona della Rubrica, l’immagine del luogo principe della sua attività speculativa.

Casa mia e’ un posto isolato. La notte regna il buio piu’ totale e un silenzio profondo.

Condizioni oramai a me indispensabili per dormire bene.

Unica eccezione, da quando abbiamo le bimbe, una lucina nella loro camera.
Ma una luce fioca, tenue, appena accennata.
Un fuoco fatuo che non da alcun fastidio.

L’altro giorno Marzia, dalla perfida Ikea, oltre che una cassettiera ha portato anche una nuova lucina per le bimbe.

Lucina…

Una faro a forma fallica da mille mila watt.

Quando lo accendiamo si spegne tutto il resto della citta’.
Casa mia pare uno stadio la notte della finale di Champions.

Quando Vecchioni ha scritto “Luci a San Siro” il giorno prima la moglie era stata all’Ikea.

Stanotte mentre insonne giravo per casa in mutande con su gli occhiali da sole, ho sentito bussare alla porta.

– Chi e’?!
– Batman!
– Batman?
– Si ho visto il faro e sono venuto.
– Ah scusi (io e Batman ci diamo del lei) e’ la lucina delle bimbe. Comunque entri, entri pure. Le va un the’?

– Marzia all’ikea, eh?
Ammiccando da sotto la maschera.

Ecco. Dopo tre notti insonni prendo il the con Batman in sala.
Tra una settimana mi trovano arrampicato sui muri assieme all’Uomo Ragno e tempo 10 giorni dichiaro guerra alla Svezia e parto per il fronte.

Che tanto il Periodo è propizio.

Ci si sente dalla trincea…
Buona giornata.

Emiliano nasce a Latina sotto il segno del Sagittario.
Secondo Paolo Fox è una persona solare, fedele, ironica ma che tende agli sbalzi d’umore.
Per i nati nella terza decade di Novembre Il colore preferito è il celeste il numero è il 7.
(Però Paolo Fox non ci prende spesso, infatti a me piace il blu e il mio numero fortunato è il 7815).
Uomo coraggioso che da sempre convive con l’orribile pregiudizio che la gente gli ha attaccato addosso e cioè quello di essere un sex symbol e quindi solamente un involucro senza cervello.
Da sempre impegnato nel sociale si batte per il riconoscimento dei diritti dei cervelli degli uomini molto belli.
Come nella migliore tradizione dei Play Boy, ha 3 donne.
Due giovanissime e molto belle, hanno il suo stesso cognome e ricoprono il ruolo di figlie. La terza, quella meno giovane è una sorta di compagna-coinquilina-moglie co.co.pro. Anche lei impegnata nel sociale presiede un’associazione per il recupero degli uomini che credono di essere molto belli ma stupidi e che in realtà non sono per niente belli.
Nel tempo libero adora lavorare mentre nella vita generalmente va in bicicletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.