Diritto di ReCesso: La Briscola

Emiliano “Emy” Miliucci, è l’Autore di questa rubrica di riflessioni e narrazioni, all’insegna dell’ironia e della ricerca dei paradossi quotidiani, intitolata “Diritto di ReCesso”.
Precisiamo che l’Autore, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, ha espresso la volontà di inserire, quale icona della Rubrica, l’immagine del luogo principe della sua attività speculativa.

Ieri per vicissitudini sulle quali non mi dilungo sono finito a fare il quarto ad una partita a briscola tra pensionati.

Un’impresa capirci qualcosa.
Un’impresa impossibile stare al loro ritmo.

Copri! Smazza! Metti un fermo!
Carte che volano a 3000 l’ora.
Un mal di testa pazzesco.
Mettice il suo!
Ce l’hai da ammazzallo?

– In che senso?

Briscole sbattute sul tavolo con manate virulente.
Mani callose cattive.
E io con le mie manine da Barbie segretaria innamorata, ad adagiare le carte sul tavolo con leggiadria.

Ad ogni carico un porco. Ad ogni porco un bicchiere di vino ad ogni bicchiere di vino la stessa domanda:

– Come mai non bevi?
– Sono astemio.

Ad ogni pronuncia della parola astemio sopraccigli che si inarcano all’unisono.
Scambi d’occhiate malfidate. Occhi che tra loro si dicono, senza girarci attorno:

– Questo e’ strano.

– Tira giù una briscola! – – – Tirala vestita! Bestemmia cinofila!

– Vestita?

– Vestita, no? bestemmia suina.
E giu’ un bicchiere e giu’ un:

– Come mai non bevi?

Alla fine abbiamo perso.
Per colpa mia.
Neanche a dirlo.
Ma abbiamo perso di poco. Non ho capito come tenevano il conto ma piu’ di qualche partita l’abbiamo anche vinta.

– Pero’ non giochi male.
Se vede che hai studiato. Se solo sapessi sbattere ste carte come se deve!
bestemmia femminile.

Magari domenica prossima te imparo.

Magari domenica prossima espatrio.

Emiliano nasce a Latina sotto il segno del Sagittario.
Secondo Paolo Fox è una persona solare, fedele, ironica ma che tende agli sbalzi d’umore.
Per i nati nella terza decade di Novembre Il colore preferito è il celeste il numero è il 7.
(Però Paolo Fox non ci prende spesso, infatti a me piace il blu e il mio numero fortunato è il 7815).
Uomo coraggioso che da sempre convive con l’orribile pregiudizio che la gente gli ha attaccato addosso e cioè quello di essere un sex symbol e quindi solamente un involucro senza cervello.
Da sempre impegnato nel sociale si batte per il riconoscimento dei diritti dei cervelli degli uomini molto belli.
Come nella migliore tradizione dei Play Boy, ha 3 donne.
Due giovanissime e molto belle, hanno il suo stesso cognome e ricoprono il ruolo di figlie. La terza, quella meno giovane è una sorta di compagna-coinquilina-moglie co.co.pro. Anche lei impegnata nel sociale presiede un’associazione per il recupero degli uomini che credono di essere molto belli ma stupidi e che in realtà non sono per niente belli.
Nel tempo libero adora lavorare mentre nella vita generalmente va in bicicletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.