Diritto di ReCesso: Assorbenti per cani

Emiliano “Emy” Miliucci, è l’Autore di questa rubrica di riflessioni e narrazioni, all’insegna dell’ironia e della ricerca dei paradossi quotidiani, intitolata “Diritto di ReCesso”.
Precisiamo che l’Autore, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, ha espresso la volontà di inserire, quale icona della Rubrica, l’immagine del luogo principe della sua attività speculativa.

Tempo fa Marzia e le bambine decisero di prendere una cagnolina.

Io ero fermamente contrario.

– No! No e no!

Che tanto poi finisce che tocca a me correrci dietro.
Quindi ho detto di no e non voglio sentire discussioni.

Dopo un paio di giorni arrivò la cagnolina da noi.
Camilla.

– Però la teniamo fuori.

Eccheccazzo! Abitiamo in campagna e su questo non sento ragioni!

Camilla sta in casa con noi.

Ieri mattina ho fatto un bel giro in bici.
Poi sono andato a lavorare e verso le 15 sono tornato a casa distrutto, con l’unico obiettivo di tumularmi sul divano.
Appena entrato in casa Marzia mi fa:

– Emy abbiamo un problema.

– Non voglio saperlo.
– Camilla.

– Eh lo so. E’ un problema, io ve l’avevo detto, ma ormai me so affezionato.
– Ma che dici idiota! Camilla… è diventata signorina.
– Eh?!?
– Serve che ti faccio un disegnino? Ha il ciclo!
– Ah. E Da quando i cani hanno il ciclo? –
Idiota. Quindi, lunedi chiamo il veterinario per prendere appuntamento per sterilizzarla.
– Bene.
– Ma nel frattempo serve che vai a comprarle gli assorbenti.

– Eh?!?
– Eh!
– Scusa. Ma sono stanco morto. E’ sabato pomeriggio (Sabato pian piano se ne va passerotto, ma che senso ha), non ho voglia di arrivare in città. Dove li compro sti assorbenti per cani?
– Al negozio degli amici tuoi della Repubblica popolare Cinese.
– Ma che dici? Comprare assorbenti per cani in un negozio dei cinesi? Ma come glielo spiego?
No. No e no e non sento ragioni.

10 minuti dopo ero in macchina alla volta del negozio dei cinesi amici miei.
Col telefono lasciato a casa a caricare.

– Ciao ragazzi!
– Ciao Emy.
– Mi servono gli assorbenti.
– Con ali?
– Macchè ali! Assorbenti per cane.
– Assolbenti e un cane? –
Se ce manca solo n’altro cane. Assorbenti PER cani.

I cinesi si guardano tra loro.
Ripetono assorbenti per cani e annuiscono.
Quindi non hanno capito.

– Ali?
– A cine’. No Ali. Niente I belive I can fly. Dai famme vedè a me.

Alla fine ho trovato sti cazzo de assorbenti.
Per cani.
Ho passato gli ultimi anni della mia vita a comprare e cambiare pannolini alle figlie.
E adesso che sembrava fosse finita ce se mette pure il cane.
E tra un po’ rinizieranno pure le figlie.

Perchè Emiliano, nell’antica lingua cinese significa

“Uomo che spende tutti i suoi soldi in pannolini nel negozio cinese”.

在中國商店裡把所有的錢都花在尿布上的男人

Non vedo altra spiegazione.

Emiliano nasce a Latina sotto il segno del Sagittario.
Secondo Paolo Fox è una persona solare, fedele, ironica ma che tende agli sbalzi d’umore.
Per i nati nella terza decade di Novembre Il colore preferito è il celeste il numero è il 7.
(Però Paolo Fox non ci prende spesso, infatti a me piace il blu e il mio numero fortunato è il 7815).
Uomo coraggioso che da sempre convive con l’orribile pregiudizio che la gente gli ha attaccato addosso e cioè quello di essere un sex symbol e quindi solamente un involucro senza cervello.
Da sempre impegnato nel sociale si batte per il riconoscimento dei diritti dei cervelli degli uomini molto belli.
Come nella migliore tradizione dei Play Boy, ha 3 donne.
Due giovanissime e molto belle, hanno il suo stesso cognome e ricoprono il ruolo di figlie. La terza, quella meno giovane è una sorta di compagna-coinquilina-moglie co.co.pro. Anche lei impegnata nel sociale presiede un’associazione per il recupero degli uomini che credono di essere molto belli ma stupidi e che in realtà non sono per niente belli.
Nel tempo libero adora lavorare mentre nella vita generalmente va in bicicletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.