DAL CUORE DEL MIRACOLO

 

 

 

 

 

DAL CUORE DEL MIRACOLO

Parlo di me, dal cuore del miracolo:
la mia colpa sociale è di non ridere,
di non commuovermi al momento giusto.
E intanto muoio, per aspettare a vivere.
Il rancore è di chi non ha speranza:
dunque è pietà di me che mi fa credere
essere altrove una vita più vera?
Già piegato, presumo di non cedere.

Giovanni Giudici

 

 


 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.