STORIE DI CARTA – Lacoste blu

Storie di carta.


Un progetto che ho iniziato qualche mese fa ed ero indeciso se pubblicarlo o meno.
Perché?
Provo a spiegarlo.
Quando mi cala l’ispirazione e la libido, prendo le riviste di moda che acquista mia sorella e guardo le fotografie.
E aspetto.
Aspetto.
Se alcune immagini vanno a pescare qualcosa nella mia cantina dei ricordi, disegno e scrivo.
Altrimenti mi chiudo in bagno e torno bambino, quando sfogliavo Postalmarket con le guance arrossate.
Insomma, molto spesso sono scorie.
Enjoy

Visita il sito di Fabrizio Gargano

FABRIZIO GARGANO Sono nato a Latina nel 1967 e per testardaggine ancora ci vivo.
Il primo ricordo cosciente che ho di me che disegno è in cucina.
Mia madre sta cantando, con risultati discutibili, Non ho l’età di Gigliola Cinquetti mentre io cerco di ricopiare una pagina de Il Comandante Mark, anzi, i soldati inglesi de Il Comandante Mark.
Finisco le scuole e divento un ottimo ragioniere.
Faccio il soldato.
Poi 30 anni impiegato in una multinazionale del farmaco.
I cattivi dei film americani, per intenderci.
Quelli che ti mettono i microcip sotto la pelle.
Nel frattempo mi sposo e contribuisco alla nascita delle mie bambine: Serena e Arianna.
Nel 2014 perdo il lavoro.
Contemporaneamente inizio a disegnare in maniera compulsiva di giorno e di notte; metto a frutto tutto il tempo che ho a disposizione.
E’ il 2019 quando ALT edizioni pubblica il mio primo romanzo a fumetti: 30 Giorni- storia di una schizofrenia Viene presentato al Comicon di Napoli e a Lucca Comics and games.
Nel 2020 pubblico per gli stessi editori Il Colore del metallo dove sono autore dei testi, per le illustrazioni della pittrice e amica Alessandra Chicarella. Nel 2022, sempre con Alt! pubblico Come un canzone di Aznavour mio terzo e ultimo libro.
La vita è un percorso incredibile. Tragico, comico, imperdibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.