Contagio di Lynda Hull

Contagio

L’aria s’impaluda, statica, surriscaldata,
il genere di clima che manda a picco una città
prima di una pestilenza. Uno stormo febbrile di storni
flette i rami robusti della quercia, strepita e
stride: sesso, sesso! Le foglie bruciano
infiammate come le guance dell’eroina tisica
nelle pagine di un romanzo dell’800
che leggi davanti alla finestra spalancata. Muore
così miserevolmente; il suo bello aristocratico
porta orchidee al reparto isolamento dell’ospizio
troppo tardi perché possano importare. Lei tossisce.
Tu chiudi il libro. L’aria adesso si macchia
di fumo, i contadini liberano dalle stoppie
i campi, in questa tetra provincia del bruciare.

Lynda Hull

Lynda Hull (5 dicembre 1954 – 29 marzo 1994) era una poetessa americana. Aveva pubblicato due raccolte di poesie quando è morta in un incidente d’auto nel 1994. Un terzo, The Only World, è stato pubblicato postumo dal marito, il poeta David Wojahn, ed è stato finalista per il National Book Critics Circle Award del 1994

Fresia Erésia è l’eteronimo dietro il quale si cela una poetessa eretica per vocazione, un animo sensibile che ha trovato libera espressione solo attraverso la scrittura poetica.
Pensare in versi sciolti è ciò che le riesce meglio: poesie, aforismi e suggestive metafore per lo più si perdono tra nuvole di pensieri e solo a volte si fermano sulla carta per restare.
Scoperta per caso da un anziano poeta che era in cerca della sua Musa, Fresia viene riconosciuta per alcuni versi giovanili come un talento naturale del genere “diamante grezzo non ancora lavorato”.
La poetessa è solita affermare però che il peggio che le potrebbe capitare sarebbe proprio di finire sfaccettata su commissione da un talent scout seriale, per questa ragione mantiene l’anonimato e non si mostra mai in pubblico.



Iscriviti alla Newsletter di Latina Città Aperta

* campo obbligatorio
/ ( dd / mm )

Iscriviti alla Newsletter di Latina Città Aperta

* campo obbligatorio
/ ( dd / mm )

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *