ArcheoTour: Teatri, Anfiteatri e Stadi a Roma

I cosiddetti Cataloghi regionari sono due redazioni, leggermente diverse tra loro, che ci sono pervenute di un originario catalogo delle 14 regioni di Roma augustea.
Delle due versioni la prima ci è giunta con il titolo di Curiosum urbis Romae regionum XIIII, mentre la seconda, priva di titolo, è normalmente conosciuta come Notitia urbis.

Le 14 regioni di Roma augustea
click to enlarge

Per entrambi, il testo consiste in un elenco di monumenti suddiviso per regione, per la maggior parte in ordine topografico, e quindi il numero dei vici (quartieri) e delle loro edicole compitali, dei vicomagistri e dei curatores della regione, e ancora delle abitazioni (domus e insulae), dei magazzini (horrea), impianti termali (balnea), specchi d’acqua (lacus) e dei forni (pistrina).
L’elenco si conclude con l’indicazione della lunghezza del perimetro della regione. Un riassunto finale elenca il numero complessivo di monumenti e delle altre categorie di edifici nel complesso della città.
La ricostruzione plastica dell’antica Roma, opera di Pierino Di Carlo sotto la supervisione di Italo Gismondi, si basa molto sulla FORMA VRBIS severiana e su questi testi perché là dove nulla rimane dei monumenti in oggetto è possibile avere notizie da tali fonti. Ecco di seguito, dunque, i teatri, gli anfiteatri e gli stadi del grande Plastico dell’Urbe nel Museo della Civiltà Romana all’EUR.

Foto 1: A) Teatro di Balbo, B) Teatro di Pompeo, C) Odeon di Domiziano
Foto 2: Anfiteatro Castrense
Foto 3: Circo Variano
Foto 4: Tarentum e Trigarium
Foto 5: Circo di Gaio o Naumachia Vaticana
Foto 6: Circo Neroniano
Foto 7: A) Stadio di Domiziano, B) Odeon di Domiziano, C) Teatro di Pompeo
Foto 8: A) Teatro di Balbo, B) Circo Flaminio, C) Teatro di Marcello
Foto 9: Circo Massimo
Foto 10: Anfiteatro Flavio


Per saperne di più, Carlo Pavia, ROMA SOTTERRANEA, Gangemi Editore

Carlo Pavia è l’Archeospeleofotosub (definizione coniata dal giornalista Fabrizio Carboni per un articolo sulla rivista Panorama): archeologo, speleologo, sub e fotografo.
Autore di molti libri sulla Roma antica, fondatore delle riviste “Forma Vrbis” e “Roma e il suo impero”.


Iscriviti alla Newsletter di Latina Città Aperta

* campo obbligatorio
/ ( dd / mm )

Condividi
  • 27
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *