Pause/ Omaggio a Monica Vitti: “La Canzone dei Crauti” (Bruno Lauzi)

Il nostro ricordo della grandissima Monica Vitti, attrice poliedrica di cinema e di teatro, una donna che ha saputo interpretare i ruoli brillanti e quelli drammatici con la stessa intensità e poesia.
Grazie a lei per tutte le emozioni che ha saputo trasmetterci.

Queste sono le parole (un po’ rivisitate) del testo di una canzone buffa di Bruno Lauzi, che Monica interpretò magistralmente:

Io non capisco la gente
che non ci piacciono i crauti,
bisogna andar molto cauti.
Perchè? Perchè? Perchè?
I crauti son quella cosa
che si schiaffano dentro ai barili
poi si vendono a chili,
quattro etti, mezzo etto, a piacere.

No, proprio non lo sapevo
che la pistola era carica
certo l’avessi saputo
non avrei fatto: Bum!
Ma adesso che il guaio è fatto,
portate via il morto,
si si si starò più accorto,
e non farò più: Bum!

Ricordo una sera a Varazze,
che venivo giù da Savona,
non era Varazze,
e non era nemmeno Savona,
e non era nemmeno quella volta lì.

Buona visione

Pause: Non sempre una pausa arresta un’attività producendo un momento di stallo, di sottrazione.
O non rappresenta solo un breve tempo di riposo.
Con la nostra nuova rubrica vogliamo invece valorizzare le pause che regalano qualcosa alla nostra vita, forme di arte o di linguaggio che aggiungano sale ad un momento qualsiasi della nostra quotidianità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.