Ci vediamo Venerdì 14 Dicembre

ANCHE QUESTA SETTIMANA TANTI ARTICOLI

e una nuova rubrica:

PAROLE NELLA NEBBIA:
viaggio fra le parole perdute

In un mondo in cui la biodiversità linguistica è sempre più a repentaglio, e tante parole si estinguono come le specie animali, Latina Città Aperta proverà ogni settimana a riportarne in vita una, già dimenticata.

*********

Klaus Troföbien e il Natale… anni ’70 naturalmente

Greta Parmiggiani ci parlerà di un’altra eccellenza pontina

Nota Stonata ci proporrà un’altra delle sue stecche nell’orchestra dell’Amore… FORSE!

Davide Tamlaghtduff la nostra preziosa guida letteraria

Renzo Rossi: continua con la nona puntata il racconto/giallo “Gusville: i diavoli neri di Borgo Sabotino”, non perdetela!

Lallo Tarallo, già per suo conto “natalopatico”, è investito da una bufera di brutte notizie

Carlo Pavia torna a condurci nella antica Roma sotterranea

Fresia Erèsia ci accompagnerà, sulle ali di una farfalla, lungo le galassie della Poesia

Erasmo dal Kurdistan, il nostro opinionista opinionerà

Tonino Panino ci parlerà di una sinfonia apocalittica

Sem Aforico ci snocciolerà nuovi aforismi

Da oggi il nostro programma settimanale diventa interattivo: cliccando sul nome dell’autore sarai indirizzato alla pagina contenente gli ultimi suoi articoli


Vi ricordiamo che potrete leggere tutti gli articoli, appena pubblicati, qui sul sito dalle ore 06:00 del Venerdì mattina.

Iscrivetevi alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornati su articoli e iniziative di Latina Città Aperta.

Realizzare e mantenere il nostro Blog/Almanacco costa davvero molto tempo e molto impegno. 
Abbiamo sempre cercato di inserire articoli interessanti e stimolanti.
Ora abbiamo bisogno del vostro sostegno.

Aiutaci a crescere, iscriviti alla newsletter, passa parola, condividi e commenta i nostri articoli, parla di noi a chi non ci conosce

Contribuisci con una donazione, anche piccola, tramite il form “Donazione Paypal” che trovi sotto ogni articolo, nella barra laterale a destra del nostro sito o qui sotto.
Potrai pagare con carta di credito o conto Paypal (se già lo possiedi).
E’ un sistema sicuro e facile da usare.
Ci aiuterai a mantenere il sito attivo

Vi aspettiamo!

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.