Parole nella nebbia

Viaggio fra le parole perdute


aduggiare

aduggiare (ant. auggiare) v. tr. [prob. der. di uggia] (io adùggio, ecc.), letter. – 1.Danneggiare con la propria ombra: grandi alberi che aduggiano i seminatiil paese è aduggiato dall’ombra delle montagne che lo circondano. Fig.: Io fui radice de la mala pianta Che la terra cristiana tutta aduggia (Dante, con riferimento a Ugo Capeto e alla stirpe dei Capetingi); la prevalenza in Italia della casa angioina aduggiava il papato (Carducci). Usato assol., fare ombra: E’ l fummo del ruscel di sopra aduggia (Dante). 2. raro. Inaridire, ostacolare nello sviluppo, spec. in usi fig.: l’ambizione aduggia gl’ingegni; intr. pron. aduggiarsi, inaridirsi, intristirsi. ◆ Part. pass. aduggiato, anche come agg., intristito, inaridito.

dal vocabolario Treccani


Iscriviti alla Newsletter di Latina Città Aperta

* campo obbligatorio
/ ( dd / mm )

Condividi
  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *