Poesie a margine: da “Le notti bianche” di Tommaso Giartosio

da “Le notti bianche”

I rischi a cui espone la vittoria
sono: ascoltare l’urlo dei bambini
dopo il saccheggio; avere un cerchio d’oro
alla testa; vedere in lontananza
torri d’altre città da conquistare;
saggiare la potenza delle case
rase al suolo, degli uomini distrutti;
desiderare di provare un giorno
la seduzione dello scacco; premere
tra le dita una polvere impalpabile,
farla sfuggire piano, immaginare
di quali corpi è fatta; avere in pugno
la vita di migliaia, non la propria;

stringerti a me, sentendoti sparire.

Tommaso Giartosio

Tommaso Giartosio (Roma, 1963) è uno scrittore, poeta e conduttore radiofonico italiano.

Fresia Erésia è l’eteronimo dietro il quale si cela una poetessa eretica per vocazione, un animo sensibile che ha trovato libera espressione solo attraverso la scrittura poetica.
Pensare in versi sciolti è ciò che le riesce meglio: poesie, aforismi e suggestive metafore per lo più si perdono tra nuvole di pensieri e solo a volte si fermano sulla carta per restare.
Scoperta per caso da un anziano poeta che era in cerca della sua Musa, Fresia viene riconosciuta per alcuni versi giovanili come un talento naturale del genere “diamante grezzo non ancora lavorato”.
La poetessa è solita affermare però che il peggio che le potrebbe capitare sarebbe proprio di finire sfaccettata su commissione da un talent scout seriale, per questa ragione mantiene l’anonimato e non si mostra mai in pubblico.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *