Ci vediamo Venerdì 5 Marzo


Il programma di Venerdì 5 Marzo

Il programma di tutti gli articoli di questa settimana

Lino Predel, in “Federico II, lo stupor mundi” ci accompagna a conoscere le gesta di Federico II.
La sua importanza e la sua grandezza ancora oggi smentiscono i detrattori perché questo imperatore fu il primo monarca che, con una mentalità aperta e tollerante verso chi gli fosse diverso nella fede, trasformò la lotta di religione in un confronto alla pari tra diverse culture.

Davide Tamlaghtduff, in “Dolores Prato e la Grandezza Ignorata”, ci svela una grande scrittrice, purtroppo poco conosciuta dal grande pubblico

Fausto Bonifacio: in “La Chimica intorno a noi – 19- Ghiaccio istantaneo, padelle di metallo”, ci parla del ghiaccio secco e delle caratteristiche dei metalli utilizzati per le pentole e le padelle.
Una poesia “chimica” di Alberto Cavaliere chiuderà la nostra lettura.

Lallo Tarallo: Espugnata la redazione i neo giornalisti cominciano a lavorare, il primo sarà Omar Tressette a cimentarsi con un articolo-manifesto contro gli odiati sandali e i piedi nudi.
Tutto questo in “Il fondo di Tressette”.

Carlo Pavia, nella rubrica “ArcheoTour”, ci parla de “L’aula del Foro della Pace”

Fresia Erèsia: propone una poesia di Lawrence Ferlinghetti, grande poeta americano, di origine italiana, scomparso recentemente a quasi 102 anni di età.

BDM: Nell’ultima, folgorante striscia “Profs”, BdM si appresta al ritorno alle lezioni in presenza…

Laura Martufi: in “TROTTOLA la chiocciola #25”, la simpatica chiocciolina si interroga sul valore della giornata dell’8 Marzo, considerati i dati poco incoraggianti che riguardano la condizione femminile nella società, aggravati dalla attuale pandemia.

Pensieri per la Città, la rubrica-contenitore di Latina Città Aperta, questa settimana propone:

  • La confraternita degli assassini di Marcello Ciccarelli e Bruno Di Marco di Vittorio Cotesta.
    Una recensione del libro appena uscito, nato dalla collaborazione di Marcello Ciccarelli e Bruno Di Marco. È una storia avvincente ambientata nell’Italia centrale (Roma, Farfa, Firenze, Urbino) del XV secolo.

  • “Del perché ho detto basta nel video della Murgia” di Teresa Faticoni, “non voglio sentire mai più che un bambino dica alle mie figlie di cinque anni ‘TU NO perché SEI FEMMINA’“, con questa frase di denuncia contro il sessismo che le donne sono costrette a subire nella loro quotidianità, Teresa Faticoni ha partecipato al video realizzato dalla scrittrice Michela Murgia, pensato in vista dell’8 marzo, giornata internazionale dei diritti della donna. Nel video si chiedeva alle donne di raccontare le parole che non vogliono sentirsi più dire e perché; le parole sono importanti, vanno usate bene, diversamente dietro di esse si nasconde un retaggio culturale che ha a che fare con lo strisciante pregiudizio e la discriminazione.

Latina Città Aperta: riscopre un’altra parola dimenticata nella rubrica “Parole nella Nebbia”

Sem Aforico: ci snocciola nuovi aforismi

Il nostro programma settimanale è interattivo: cliccando sul nome dell’autore sarai indirizzato alla pagina contenente gli ultimi suoi articoli

I nostri numeri aggiornati al 17/02/2021
102.513 utenti,
233.551 visualizzazioni, 
30 autori,
1.520 articoli pubblicati:
Grazie di seguirci!


Vi ricordiamo che potrete leggere tutti gli articoli, appena pubblicati, qui sul sito dalle ore 06:00 del Venerdì mattina.

Iscrivetevi alla nostra newsletter, utilizzando il modulo qui sotto, per rimanere sempre aggiornati su articoli e iniziative di Latina Città Aperta.

Realizzare e mantenere il nostro Blog/Almanacco costa davvero molto tempo e molto impegno. 
Abbiamo sempre cercato di inserire articoli interessanti e stimolanti.
Ora abbiamo bisogno del vostro sostegno.

Aiutaci a crescere, iscriviti alla newsletter, passa parola, condividi e commenta i nostri articoli, parla di noi a chi non ci conosce.

Contribuisci con una donazione, anche piccola, tramite il form “Donazione Paypal” che trovi sotto ogni articolo, nella barra laterale a destra del nostro sito o qui sotto.
Potrai pagare con carta di credito o conto Paypal (se già lo possiedi).
E’ un sistema sicuro e facile da usare.
Ci aiuterai a mantenere il sito attivo

Vi aspettiamo!

Condividi
  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *