Autore: Lino Predel

Egon Schiele: la vita in un quadro

Venne da molti giudicato eccessivo, crudo nelle sue rappresentazioni, oppure al limite dello scandalo, ma vedere i suoi quadri e i suoi disegni dal vero è ancor oggi qualcosa di…
Leggi l'articolo

Buñuel e la parabola dell’angelo sterminatore

                                     Fin dal titolo il film “L’angelo sterminatore” evoca scenari misteriosi, biblici se non apocalittici, ed è un dato di fatto che faccia venir fuori progressivamente il lato oscuro degli…
Leggi l'articolo

Cola di Rienzo, l’ultimo tribuno

                                     Era il 1343 quando, ad Avignone, dove risiedeva la corte papale, si presentò una delegazione popolare di “Tredici boni omini”, proveniente da Roma; la capeggiava un giovane notaio che…
Leggi l'articolo

Una guerra dimenticata: distruggere uno stato

                       E’ stata una di quelle guerre di cui si parla malvolentieri da parte delle potenze che ancora oggi reggono il mondo, militare ed economico, e forse già questo è…
Leggi l'articolo

L’altro Kafka: oltre le leggende

Su Franz Kafka da sempre circolano varie leggende. Una delle più famose vorrebbe che il suo testamento imponesse a Max Brod, amico ed esecutore testamentario, di distruggere tutte le sue…
Leggi l'articolo

Dropouts e Homeless

  Oggi negli stati più evoluti e ricchi si vanno incrementando due fenomeni già noti da tempo: la condizione di emarginato (dropout) e di senza fissa dimora (homeless). Non sono…
Leggi l'articolo

Enrico Mattei: il “gattino” e il cartello delle 7 sorelle

Enrico Mattei, uno dei più illuminati manager italiani, venne ucciso la sera del 27 ottobre 1962: il suo aereo cadde a Bascapè vicino Pavia poco prima di atterrare a Linate.…
Leggi l'articolo

Valeria Messalina: gioventù bruciata?

La leggenda racconta che il tribuno che la uccise, mentre l’afferrava per i capelli per poi trafiggerla, le avrebbe detto: “Se la tua morte fosse pianta da tutti i tuoi…
Leggi l'articolo

Sophie Scholl e la resistenza della Weisse Rose

    “Noi non taceremo, noi siamo la voce della vostra cattiva coscienza: la Rosa Bianca non vi darà pace”.   La Rosa Bianca era il nome assunto da un…
Leggi l'articolo

Povero nostro Fritz!: l’impossibilità della normalità…

  Una conoscenza meno superficiale del pensiero nietzschiano si è diffusa solo dopo la sua morte e ci è voluto un ulteriore lasso di tempo per spurgare la sua opera…
Leggi l'articolo

Il terrore come stimolo e come metodo

      Franklin Delano Roosevelt “Non bisogna aver paura di aver paura”, soleva dire Franklin Delano Roosevelt, perché è questa una situazione ineliminabile della vita di ogni essere, anche…
Leggi l'articolo

San Lupo e la banda del Matese

      Son già passati tanti anni dalla posa della lapide nella piazzetta di San Lupo, che ricorda il centenario del moto libertario degli "internazionalisti" della primavera del 1877. Cento…
Leggi l'articolo

Simón Bolívar: el Libertador

"È più difficile mantenere l'equilibrio della libertà che sopportare il peso della tirannia" Simón Bolívar nacque il 24 luglio del 1783 a Caracas, in Venezuela, in una famiglia di origine…
Leggi l'articolo

Sol invictus: si fa presto a dire Natale!

Il Sol Invictus o, per esteso Deus Sol Invictus, era un appellativo religioso usato per diverse divinità nel tardo Impero romano, Helios, El-Gabal e Mitra, ad esempio, che finirono per…
Leggi l'articolo

Federico II, lo stupor mundi

Stupor Mundi e della Germania, re della Sicilia, re di Gerusalemme, imperatore del Sacro Romano Impero: di titoli Federico II ne aveva tanti ma ebbe altrettanti e potenti nemici, primi…
Leggi l'articolo

Il mito di Faust

“Quell'uomo, del quale tu mi scrivi, che ebbe la sfrontatezza di definirsi principe dei negromanti, è un vagabondo, chiacchierone e giramondo, degno di essere frustato” (dalla lettera di un abate,…
Leggi l'articolo

Lucio Domizio Enobarbo, in arte Nerone

Uomo di grande ingegno, folle criminale oppure hostis publicus, come fu definito dal Senato di Roma? Oggi più di ieri, complici la ricerca in continua evoluzione ed i ritrovamenti archeologici,…
Leggi l'articolo

Storia di Beatrice Cenci, nobildonna romana

I Cenci erano una nobile famiglia romana, discendente secondo una tesi prevalente, dall’antica "gens Cincia", che tra i membri autorevoli contava Lucio Cincio Alimento, storico e politico romano vissuto nel…
Leggi l'articolo

Christopher Marlowe: genio e mistero

È stato la voce maledetta nel periodo di massimo fulgore del teatro elisabettiano.  Con Christopher Marlowe i testi assunsero toni provocatori e crudeli contro l’ipocrisia del mondo in cui si…
Leggi l'articolo

Louis Ferdinand Céline: gridare contro il mondo

“Non si può non continuare a chiederci come mai uno scrittore di quella forza e di quella novità si sia lasciato trascinare da uno spirito più che polemico, predicatore di…
Leggi l'articolo

Simone Weil: tra rivoluzione e misticismo

Di tutte le straordinarie figure femminili che hanno tappezzato il corso della Storia, lasciando testimonianze indelebili nei vari campi dell’arte, del sapere e del pensiero umano, una delle più originali…
Leggi l'articolo

Georg e Grete Trakl: poesia, amore e follia 

Georg Trakl, uno dei massimi poeti del Novecento, ancora oggi, soprattutto in Italia, è poco conosciuto. Si deve proprio al poeta austriaco, suicida a soli ventisette anni, l’aver interpretato meglio…
Leggi l'articolo

Tallulah

In tempi nei quali, accanto all’eterno problema dello sfruttamento e del trattamento riservati a chi arriva da noi in Italia per provare a ritagliarsi un destino migliore, sembra riaffiorare un…
Leggi l'articolo

Ipazia di Alessandria 

Quando il sonno della ragione genera mostri C’è voluto un film, qualche anno fa, per ricordare al pubblico mondiale la straordinaria e singolarissima figura di Ipazia, matematica e filosofa vissuta…
Leggi l'articolo

Miklòs Radnòti: assassinio di un poeta

Radice Nella radice guizza la forza, beve la pioggia, vive di terra e il suo sogno è bianco, di neve. Di sotto terra urge alla superficie, si arrampica ed è…
Leggi l'articolo

LUCIANO VENDEMINI: IL “DUCA” DI EDIMBURGO

  Dagli anni Sessanta fino ai Settanta e oltre, la Nazionale italiana di basket quando incontrava quella jugoslava puntualmente prendeva sonorissime sberle. Quella della Jugoslavia era dunque una vera maledizione:…
Leggi l'articolo

MATTHIAS SINDELAR: il coraggio di dire di no

di Lino Predel «Il nuovo Führer dell'Austria Vienna ci ha proibito di salutarla, ma io vorrò sempre dirle “Buongiorno” ogni volta che avrò la fortuna di incontrarla.» (Matthias Sindelar, calciatore,…
Leggi l'articolo